I miei haiku

Come si può notare dalle date, comporre haiku non è un'attività cui mi dedichi molto spesso. Almeno però c'è un po' di costanza... e poi, per vostra sfortuna, li ho conservati tutti! Se non sapete cos'è un haiku, potete consultare Wikipedia.

Marzo 2015

19.☜
come montagna
stanca del proprio peso
inamovibile

Febbraio 2015

18.☜
bianco di luce
danza nel cielo scuro,
come un'idea.

Natale 2013

17.☜
bocciolo verde
trasformerà il giardino
alla fiorita

Dicembre 2012

16.
Martello, chiodi
e tutto il necessario.
Manca un progetto.

Madagascar (Ottobre 2012)

15.☜
Splendida stella
nel nero cielo australe.
Dove le altre?

Settembre 2011

14.☜
Non puoi soffrire
per l'erba calpestata.
E a volte muore.

Giugno 2011

13.☜
Nietzsche, sirena,
chi ascolta la tua voce
perde il suo nome.

Natale 2010

12.☜
punge al contatto
meraviglia di neve
subito sciolta

Febbraio 2010

11.☜
Seme nel vento:
quando si poserà
potrà dar frutto.

Ottobre 2009

(traduzione da Bashō)☜
Camelia candida
nel fango per un urto
involontario.

Agosto 2008

10.☜
Si bagna e fugge
a incipriarsi le piume
di secca polvere.

Novembre 2006

9.☜
traccio sul vetro
una via che le gocce
seguono in parte

Pasqua 2006

8.
Giglio sul prato.
Accoglie sole e pioggia.
Api e sguardi.

Estate 2005

7.
Nuvole scure.
Caldo. Un gocciolone.
Nessun riparo.

Pasqua 2004

6.
Punta di gemma:
il ramo non è secco.
Grida di bimbi.

Pasqua 2004

5.
Non fiorirà
il bocciolo strappato,
stupido sole!

Natale 2002

4.☜
E nella grotta
rumina lento il bue
la sua preghiera.

Natale 2002

3.
Sole pallido
ravviva il giardino
ma non riscalda.

Natale 2002

2.
Squarcio di nubi,
luce dimenticata.
Ride la pietra.

Natale 2002

1.
Fruscío lieve
tra le foglie bagnate.
Ma non eri tu.

Nessun commento: